mercoledì 2 dicembre 2020

Alcune poesie da "Tornando a casa"

Ho sete di questa parola, del tuo volto appena intravisto.

La conoscenza di queste mancanze

ha oscurato il verde delle foglie,

e i miei occhi.

Nella tranquillità di uno sguardo si cela la noncuranza del cielo, la mia distanza da tutte le cose. ***

Si commuove il vento,

piange il castagno

nella solitudine

di un nuovo inverno.

Abito ancora a pochi passi da quando l'estate si fa notte e poi niente. La mia patria è la nostalgia, questo eterno, incerto viaggiare. ***

Il principio e la fine

è nel volo di una rondine,

nel rosa del mattino. D'altronde, lo testimonia il cielo,

ne dà conferma l'universo:

salvo è l'istante in cui tu appari. ***

Chi getta il tuo nome nell'abisso

per trenta denari?

Chi dorme durante la veglia?

Chi stringe i polsi

e ti spinge in catene?


Nessuno torna innocente

da questo Getsemani,

nessuno è mai stato

fedele davvero. ***


Tornando a casa è il mio penultimo libro, pubblicato con l'ottimo editore Puntoacapo.

Il libro può essere acquistato scrivendo una mail a acquisti@puntoacapo-editrice.com oppure contattando via whatsapp questo numero: 3451234398