sabato 28 novembre 2020

Tre poesie da "La ragione della polvere"

Nelle parole che non sono stato,
nelle promesse cacciate in gola,
nel farsi assenza di un tramonto,
nel sonno che prende la carne
e trattiene il profilo
di questi anni spezzati.

Nei volti persi nella vertigine
di dimenticanza in cui tutto crolla
e tutto seduce in uguale misura.

***

Nei silenzi impossibili
nella bianca innocenza
di una preghiera sussurrata.

Tutto è instabile e arde,
arde d'amore.
Tutto cade inesorabile
e si fa nostalgia.

***

Mi cerco nelle profondità
sconosciute di me,
tra vestiti usati e amori dismessi,
posati quasi per caso accanto
alle fotografie di quando ero bambino.


Poesie tratte da La ragione della polvere (Luca Pizzolitto, peQuod, 2020),

ordinabile qui.